Al lavoro, alla lotta e a Pantelleria

Se #lavoro e penso a te voglio farlo mentre faccio rimbalzare i sassolini sulla superficie dell’acqua.
Se lavoro e penso al #pranzo vorrei che ad aspettarmi ci fosse il mio piatto preferito, persino quello che non ho neanche in mente.
Se proprio devo lavorare e #pensare a qualcosa preferirei non pensare a nulla.
Se sono al lavoro e sono costretta a pensare vorrei che tra un problem e un solving vi fosse sempre, a mia disposizione, un solver.
Se lavoro e nessuno mi pensa faccio in modo di pensare a me stessa e alla prossima crema al collagene che acquistero’.
Se il lavoro mi attende non e’ di certo colpa mia se arrivero’ in ritardo.
Se ho molto lavoro da fare, sia esso una montagna o una collina, venga esso a me perche’ io sono stanca.
Se io sono il mio #mestiere il mio mestiere e’ la #vacanza, se il mio mestiere e’ la vacanza e la mia vacanza e’ #Pantelleria, io sono Pantelleria.
Foto di Giovanni Matta

Condividi