Cala Levante e L’Arco dell’Elefante

Cala Levante e L’Arco dell’Elefante, io lo prenoto, seduta stante.
Viste le foto del dammuso non ho voluto perdere un istante.
Ho mandato subito le immagini ad Elvira, Pietro e Dante.
Ho condiviso il link, prenotato, dato l’anticipo e mi son fatto garante.
Garante di energia, pietra millenaria vulcanica e follia, follia un po’ demente.
All’annuncio della vacanza imminente da Elvira e Pietro
Ho avuto indietro un emoticon ammiccante
E mi hanno detto “Ha un prezzo interessante, hai bonificato al conto corrente?”
Certo, senz’altro, ho risposto, ci attendono immantinente
A Dante si è unita Guenda che mi ha scritto quanto fosse sorprendente
Che avessi avuto una idea, tra le tante, così esclusiva ed invitante
Niente affatto banale, anzi, ha aggiunto “direi controcorrente”.
Per quanto il tutto fosse quasi il giorno seguente
Abbiamo dovuto incontrarci per decidere il restante
Chi compra la spesa e chi si procura il contante
Appena giunti, nel dammuso elegante
Guenda, col suo pareo appariscente, ha fatto un tuffo sul rampicante
Due escoriazioni , un ematoma e una risata ingombrante
Tra chi prestava soccorso e chi faceva finta di niente.
Da Cala Levante, per adesso è tutto, gente.
Ci si rivede al nostro ritorno, in Continente.
Foto di Giovanni Matta

Condividi