Dibattito su Pantelleria e dintorni

Amo il dibattito, lo amo se moderato, lo confesso.
Se oggi scrivessi che Pantelleria è la piu bella isola del mondo non mi aspetterei un coro di applausi, perché sono certa che così non è.
Pantelleria è bellissima per una fetta di individui che amano un certo tipo di luoghi.
Allora mi piacerebbe, ma moltissimo, che la gente mi dicesse che si, Pantelleria è meravigliosa, ma Tenerife lo è di piu, o Linosa lo è piu ancora e le Isole Vergini sono un paradiso sceso in terra e che se non hai visitato le Canarie ti sei persa un pezzo di mondo che è perfetto e indimenticabile.
Mi piace il dibattito, anche se lavoro per promuovere il fascino di un’isola come Pantelleria.
Perché mi sembrerebbe stupido e presuntuoso non ammettere che ci sono luoghi al mondo che meritano tanto quanto o, magari, ancora di piu.
Mi piace il dibattito moderato, quello che mi apre gli occhi su prospettive diverse, lì dove io non debba convincere nessuno e nessuno debba essere convinto da me.
Capisco che queste non siano le fondamenta di un certo tipo di marketing, ma io vorrei che chi sceglie Il Dammuso e, soprattutto, chi sceglie Pantelleria non si pieghi, come me a nessuna regola di marketing.
Poi, se proprio volete che io dica la mia, ve la dico: Pantelleria è meravigliosa perché è un microcosmo che ha salvato al suo interno una quantità di bellezza di cui ancora ci si può stupire.
Ma di questo, di tutta questa bellezza, dovrete convincervene soltanto quando deciderete di venire a visitarla.
Perché le mie parole possono raccontarvi lo stupore che vedo e che propongo e, se non fosse che a tutto questo credo con fermezza, il mio pensiero sarebbe più debole di quello di un illusionista.
Allora chiedo una cortesia e la chiedo non ai nostri clienti (anche a loro se lo desiderano) che potrebbero sembrare faziosi.
Chiedo a chiunque abbia visitato questa isola di postare un ricordo, bello o brutto, non importa.
Però vorrei che chi ama Pantelleria, come la amo io, lasci una traccia sotto questo mio post.
La racconti come meglio crede, nei suoi pregi e nei suoi difetti.
Lei è nuda, d’altronde.
Non sarò certamente io capace di coprirla o scoprirla.
Foto di Giovanni Matta

Condividi