La pennichella

Sarà un posto all’ombra quello che cercherete in certe calde giornate, specie se stanchi dal mare aspirerete ad una rigenerante pennichella.
A Pantelleria ogni Dammuso ha un luogo dove ripararsi dalla calura estiva e questo fa sì che che voi possiate scegliere tra l’alcova, spessa per le imponenti mura di pietra di “casa vostra” e il posto all’ombra dove spira quel refolo di vento che, talvolta, vi costringerà anche a prendere il copriletto di cotone dal vostro letto per assaporare il vostro sonnellino pomeridiano.
Si fa fatica a scegliere, perché se da un lato il conforto delle mura domestiche ci tiene lontani da certi rumori della natura, talvolta sono proprio questi suoni che ci fanno compagnia durante il sonno.
E può essere il brusio del vento che scivola tra le frasche o il ronzio degli insetti oppure, se vicini al mare, il suono della risacca.
Ma che il breve sonno pomeridiano sia fatto fuori o dentro le mura della vostra casetta non vi è niente di più bello e ristoratore.
Tutto questo perché poi possiate decidere di andare a fare un altro bagno in piscina o tra gli scogli. Oppure, per i più vitaioli scegliere, dopo una doccia all’aperto tra lo scrosciare dell’acqua insaponati e profumati, di andare a sedere da qualche parte e dedicarsi, con un calice di vino tra le mani, alla chiacchiera con chi avete deciso di condividere questo momento.
E se il piacere sarà gustare attimi di solitudine sappiate che soli, ma davvero soli, a Pantelleria non sarete mai.
C’è troppa bellezza attorno.

Condividi