Pantelleria verde con la raccolta differenziata

Scriviamo questo post a qualche mese dal referendum del 17 aprile che ci chiedeva di consentire o meno lo sfruttamento di una risorsa naturale di tutti (il mare) per il beneficio di pochi (in ogni caso noi, tanti, continueremo a pagare a caro prezzo l’energia, loro, pochi, avranno lauti guadagni).
In questa sede non vogliamo argomentare la ragione o il torto dei risultati, piuttosto vorremmo raccontarvi dello sforzo che una piccola comunità si è impegnata a fare. I vantaggi di questo impegno volto a salvaguardare l’intero territorio dell’isola di Pantelleria sono per tutti: residenti e non.

Negli ultimi mesi si è visto finalmente il pieno avvio della raccolta differenziata porta a porta: scomparsi gli orridi cassonetti porta rifiuti, eliminato l’olezzo in piena estate della spazzatura lasciata sotto il sole, l’isola è più bella e secondo quanto comunicato dal comune di Pantelleria, è stata raggiunta una quota del 64% di rifiuti riciclati e la famigerata Tarsu è diminuita (vedi post del Comune di Pantelleria qui sotto)

NELL'ULTIMO CONSIGLIO COMUNALE LA TARIFFA RIFIUTI E' STATA RIDOTTA DEL 10% PER IL 2016Nell'ultimo Consiglio Comunale…

Publié par Comune di Pantelleria sur samedi 30 avril 2016

Come sempre l’impegno collettivo è la chiave per ottenere risultati vincenti.

Infatti se in linea di principio questo percorso virtuoso viene condiviso dai diversi viaggiatori che affittano un dammuso a Pantelleria, nella pratica è un pelo più complicato.
A volte si crea qualche conflitto tra chi, risiede solo un breve periodo ed il calendario di conferimento dei diversi rifiuti (carta, plastica, vetro, organico e indifferenziato) che obbliga a conferire i vari materiali in determinati giorni della settimana (i proprietari lasciano sempre a disposizione dei propri ospiti il calendario con indicati i giorni per ciascun conferimento).
Alle volte quindi, sebbene gli ospiti abbiano differenziato, non ci sarà la possibilità di conferire prima della partenza.
Che fare quindi? Nulla di più semplice. Con una soluzione sorprendente, presso l’aeroporto di Pantelleria, giusto vicino all’ingresso delle partenze, sono stati piazzati i vari contenitori colorati dove poter gettare i diversi rifiuti che il calendario non vi ha permesso di poter conferire.
Se il giorno della partenza sapete già di avere tanti bagagli o poco spazio per i sacchi, fatevi una passeggiata il giorno prima!
Basta organizzarsi e l’isola vi sarà riconoscente.

Buone vacanze eco-sostenibili a tutti!

PS: per chi ama svegliarsi alle prime luci dell’alba, segnaliamo che vi sono anche dei punti di conferimento itineranti che si fermano in vare parti dell’isola di Pantelleria tra le 7.45 e le 9.00 del mattino. Sono indicati nel calendario di conferimento e sono un’ottima soluzione per evitare di giungere fino in aeroporto con i rifiuti differenziati.

3 Responses to “Pantelleria verde con la raccolta differenziata”
  1. wilma ha detto:

    Se il sindaco di Pantelleria spiegasse al nuovo sindaco (nuova sindaca?) di Roma come ha raggiunto questo risultato, forse qualche quartiere di Roma (non dico tutta la città che è una mera utopia) sarebbe meno puzzolente e pieno di rifiuti buttati per strada.
    Non credo ci vogliano chissà quali strategie, solo un po’ di volontà e di capacità. Qualità che nella capitale latitano da tempo,,,

    • Giovanni Matta ha detto:

      Sindaca, si dice sindaca…è stato ufficializzato :)

      • Wilma ha detto:

        Contenti loro… Non hanno niente di meglio da fare che decidere quali nomi vanno al femminile e quali restano al maschile?
        Troviamogli qualche altro impegno da svolgere, si potrebbe lanciare una petizione :-)