UN DAMMUSO, SAPERE E VOLERE SCEGLIERE

Scorrere, scrollare, mi corregge mio marito.
Vuoi andare a Pantelleria, o no? Allora smettila di essere petulante
Dammuso uno, dammuso due e tre e quattro e cinque.
Ma quello di prima con la piscina più piccola come si chiamava?
Non me lo ricordo, risponde.
Non me lo ricordo ripeto.
Allora trascriviamo a parte i nomi.
Sì, i nomi e i prezzi per settimana.
Ma tu non volevi stare più verso l’interno dell’isola?
Io? Ma io ho sempre preferisco stare sul mare?
GUARDA questo!
Segna subito il nome e il prezzo e scrivi subito per prenotare.
Sei sempre affrettata, non possiamo pensarci una notte?
E se nel frattempo lo prenota qualcun altro?
Ce ne sarà sempre uno più bello ad attenderci.
Mi fido solo perché sei uno che non si accontenta mai, ma sappi che se questa estate non raggiungiamo Pantelleria non te la perdono.
Giuro tesoro,  Pantelleria sarà tua, dovessimo anche soggiornare dentro una capanna.
Su questo sito non vedo una sola capanna.
Allora alloggeremo in una reggia.


Condividi